È noto che le lampadine a LED consumino molto meno rispetto alle normali lampadine ad incandescenza.
Ma non tutti sanno che è possibile comandare alcune lampade o lampadine a LED
direttamente dal proprio smarphone o tablet (sia che questo giri con Android che con iOS) o addirittura tramite la voce.
Le lampadine smart disponibili sul mercato son gestibili tramite
Wifi connettendosi ad internet e dopo aver scaricato l’app dedicata.
Dall’inglese
“Smart Light Bulbs“, sono i prodotti più richiesti nell’era dell’IoT (Internet Of Things) e possono essere programmate e gestite totalmente da remoto eliminando sprechi e consumi elevati.
L’installazione della
lampadina smart è estremamente facile. Essendo dotate dello stesso attacco delle normali lampadine solitamente usate, basta semplicemente sostituirle.
Ogni lampadina è dotata di
connettore wireless che permette di comunicare con l’altra più vicina, che a loro volta si connettono al router della propria abitazione comandabile dal proprio cellulare o tablet.
Tra le aziende che hanno investito per prime nel settore dell’illuminazione intelligente troviamo sicuramente Philips.
Philips Hue è il sistema di lampadine LED che l’azienda ha immesso nel mercato.
Hanno istallato al loro interno un modulo Wifi, gestibile con l’app Mi Home, con cui si connettono alla rete di casa rendendo a tutti gli effetti la propria illuminazione smart.
Tramite Amazon Alexa e Google Assistant supportano anche i comandi vocali  e, cosa di non poco conto, sono dimmerabili cioè in grado regolare il colore e la luminosità della luce tutto dall’app.
Di basso consumo energetico hanno una durata della vita lunga circa 10 anni.
L’acquisto di una lampadina WiFi non deve essere dunque considerato un costo, bensì un investimento che verrà ripagato nel tempo.

Share This