Il colosso sudcoreano deposita un nuovo brevetto e dopo anni di rumor e smentite, finalmente ci si avvicina al momento della concretezza: Samsung lancerà nel mercato nel 2019 uno smartphone con lo schermo pieghevole.
Dopo averne avuto una breve anticipazione in occasione della SDC 2018 ecco però che spunta un nuovo brevetto che evidenzia un device sostanzialmente diverso dal prototipo mostrato durante la conferenza di Samsung, non più un unico pannello flessibile ma due display edge-to-edge collocati uno di fianco all’altro  in grado di restituire un’immagine continua.
Uno smartphone che si piega letteralmente a metà lungo il centro del display, dotato di uno schermo OLED da 7.3 pollici, che occuperebbe solo 4.5 pollici una volta piegato.
Samsung non ha ancora fornito alcun dettaglio preciso in merito alla fotocamera, si vocifera la possibilità di adozione di due sensori posteriori ed uno anteriore per i selfie.
Trattandosi di un nuovo brevetto, non è detto che questo concept venga effettivamente utilizzato nella soluzione commerciale definitiva.
In teoria Samsung doveva lanciare il suo smartphone flessibile già l’anno scorso. lDj Koh, CEO di Samsung, ha comunque  recentemente confermato che la società asiatica produrrà questo dispositivo in 1 milione di unità. “Il volume di produzione dei prodotti di punta è di circa 1 milione di unità con la stessa scala di produzione di Samsung Electronics“.

Share This