Il gruppo italiano Bizzi & Partners ed guru del design architettonico Renzo Piano, questo il team che ha progettato il primo condominio a spreco zero di New York: 565  Broome.
Una struttura composta da due torri ognuna di trenta piani nel cuore di Manhattan, a SoHo. Quasi 90 metri di altezza, che ospitano 115 appartamenti, per una superficie totale di 30.700 metri quadrati.
Un edificio dal valore di 700 milioni di dollari, all green, il primo palazzo residenziale di Manhattan con certificazione zero waste.
Il progetto vede anche la collaborazione con la società di consulenza Think Zero, specializzata nella riduzione degli sprechi e e la pianificazione e implementazione di strategie alternative. L’obiettivo è di produrre pochissimi rifiuti nel tentativo di mantenere un basso impatto ambientale.
L’esclusivo design dell’edificio dagli angoli arrotondati e delle pareti vetrate a tutta altezza ottimizza la vista della città circostante. Le facciate continue dell’edificio in vetro isolante a basso contenuto di ferro, rappresentano un tentativo di fornire un grado maggiore di protezione dai raggi UV e di efficienza energetica rispetto ad altre facciate in vetro.
La facciata è rivestita da pannelli Low Iron Glass, che permettono di ridurre l’impatto acustico e la dispersione termica, e progettata per integrarsi perfettamente con i colori della città.
“Ovviamente attuare un programma per raggiungere l’obiettivo dei “rifiuti Zero” in un grande edificio di lusso implica la collaborazione di tutti i proprietari ma i vantaggi sono immensi” spiega Sarah Currie-Halpern socio fondatore di Think Zero. “Non vediamo l’ora di aiutare 565 Broome Soho a diventare uno dei primi edifici a Rifiuti Zero a Manhattan per rilanciare il modello ad un più ampio settore immobiliare nel prossimo futuro”

Share This