Sono iniziate ieri, 26 febbraio, le quattro giornate che danno vita al Mobile World Congress, a Barcellona, dove si alza il sipario sull’evento dedicato alla telefonia mobile.
Dirigenti di telecomunicazioni, venditori di attrezzature e appassionati di smartphone utilizzeranno quest’occasione per lanciare i loro ultimi prodotti e discutere le loro visioni per il futuro.
Cosa aspettarsi dal Mobile World Congress?
Per quel che riguarda la telefonia protagonisti indiscussi sono il Samsung Galaxy S9 e la versione moderna del Nokia 8110.
Il nuovo Galaxy S9 di Samsung punta molto sulle caratteristiche della nuova fotocamera a doppia apertura, e con la nuova funzione “super slow-motion” in grado di acquisire 960 frame al secondo. Nuove potenzialità anche per l’audio, ma novità interessanti riguardano l‘autenticazione dell’utente. Samsung adotta tre diverse opzioni biometriche: riconoscimento dell’iride, del viso e delle impronte digitali.
Anche Nokia ha presentato una nuova gamma completa di smartphone basati su sistema Android, novità più sostanziosa è il nuovo Nokia 8 Sirocco, fatto di acciaio inox e vetro ed acquistabile da aprile. Presentato anche il remake perfezionato ed aggiornato del famoso Nokia 8110, presentato per la prima volta nel lontano 1996.
Sony punta sui suoi top di gamma l’Xperia e l’Xperia XZ Premium 2 con caratteristiche migliorate e LG presenta una nuova versione del V30 con un nuovo sistema di intelligenza artificiale che gestirà il comparto fotografico.
Nessun nuovo telefono di punta invece per Huawei, la grande delusione di questo Mobile World Congress.

 

 

 

Share This