Human Centric Lighting o illuminazione biodinamica questa una delle le tendenze di settore che verranno presentate a Light + Building, la fiera leader mondiale per l’illuminazione dell’ingegneria elettrica e della casa e dell’automazione degli edifici che si terrà a Francoforte dal 18 al 23 marzo 2018.
Ma cosa si intende per illuminazione biologica? Come tutti sappiamo la luce svolge un ruolo fondamentale nella regolazione del ritmo biologico dell’uomo, tema di cui si occupa anche l’industria dell’illuminazione.
Il ritmo biologico dell’essere umano è influenzato in modo cruciale dal progresso della luce solare. Soprattutto la proporzione di luce blu è la responsabile per bloccare o stimolare la produzione dell’ormone del sonno, la melatonina.
Le soluzioni di illuminazione che incarnano la nozione di HCL (Human Centric Lighting) cercano di supportare il processo biologico del controllo ormonale simulando il sole mancante.
Una lampada progettata secondo linee biodinamiche per quanto riguarda il colore della luce segue le stesse fasi del sole. Al mattino, le luci emettono una luce bianca fredda con una componente blu alta, la sera l’illuminazione diventa calda bianca e morbida con l’aumentare delle componenti rosse, creando così un’illuminazione più salutare che riduce irrequietezza e affaticamento e aumenta la concentrazione.
Luce artificiale che si avvicina al modello di luce naturale.
Le applicazioni per l’illuminazione biodinamica sono molte e varie, dalle abitazioni private agli uffici, alle strutture infermieristiche e agli istituti di cura.
Nella fiera Light + Building verranno presentate un’ampia varietà di soluzioni. Numerosi produttori presenteranno le ultime possibilità per aumentare la qualità della vita digitalizzando la luce ed i visitatori potranno scoprire tutte quelle disponibili sul mercato ed informarsi sulle attuali tendenze del settore dell’illuminazione e sui sistemi intelligenti del loro controllo.

Share This