L’architetto tedesco Andre Broessel ha inventato una sfera capace di produrre fino a quattro volte più energia di un comune pannello solare anche durante le ore notturne e nelle regioni di scarsa illuminazione.
Trattasi di un nuovo generatore di energia solare a concentrazione che rivoluziona il concetto di fotovoltaico.
Oggi giorno, infatti, nonostante questo settore delle rinnovabili abbia fatto notevoli passi avanti, soltanto alcuni Paesi riescono ad usufruire ampiamente di tale fonte energetica, in virtù della loro favorevole posizione geografica.
Rawlemon, questo il suo nome, assorbe l’energia solare e la concentra su una piccola superficie di piccoli pannelli solari. La palla-lente è in grado di concentrare e diffondere la luce su un piccolo punto focale rendendo più sostenibili ed efficienti le celle solari ed utilizzando quindi molte meno materie prime. Un grande vantaggio del sistema tedesco è rappresentato anche dalla sua capacità rotazionale che consente a Rawlemon inseguire costantemente l’evoluzione del sole e massimizzare l’ingresso della luce.
Questa palla di vetro, riempita d’acqua, è inoltre in grado di produrre anche energia termica e può essere installata su pareti o soffitti di edifici.
L’invenzione di Broessel non è ancora disponibile sul mercato. Questo dispositivo potrebbe effettivamente portare miglioramenti significativi al settore delle energie rinnovabili, riducendo gli effetti del cambiamento climatico provocato dall’uomo.

Share This