Incentivi di 4000 euro per auto elettriche e di 2000 per le ibride plug in. Questa una delle misure contenute nel pacchetto #viaggiaresmart presentato a Bolzano dal presidente Arno Kompatscher e dagli assessori Florian Mussner (mobilità) e Richard Theiner (ambiente) che mira a “migliorare, ridurre e trasferire il traffico” con una serie di misure che prevedono interventi in favore dell’uso della bicicletta e dei mezzi pubblici, ma anche della mobilità con mezzi elettrici.
La Giunta provinciale ha istituito uno specifico gruppo di lavoro, “Green mobility”,che ha ideato una serie di interventi che riguardano la riduzione del traffico o il suo spostamento e il miglioramento della viabilità. Primo tra tutti gli il sistema di eco-contributi, per stimolare l’acquisto di auto elettriche.
Come dicevamo la Provincia ha deciso di prevedere sia per i cittadini che per le imprese incentivi per 4.000 euro (2.000 euro per le ibride plug-in). Metà dell’importo sarà a carico della Provincia, la restante metà si configura come sconto da parte dei rivenditori, con i quali l’amministrazione stipulerà a breve delle convenzioni.
Per le imprese sono previsti eco-contribuiti anche per il leasing dei mezzi elettrici.
Attualmente nel territorio provinciale sono presenti già 35 stazioni di ricarica. Entro il 2018 la rete di ricarica verrà notevolmente ampliata con la realizzazione di un minimo di 20-30 nuove stazioni.
“Per chi acquista un’auto elettrica è anche prevista – ha affermato Kompatscher – l’esenzione della tassa automobilistica per 5 anni e, trascorsi i cinque anni, si pagherà il 22,5% della tassa”.
Anche il parco macchine pubblico sarà convertito gradualmente, per quanto possibile, verso mezzi non inquinanti.

Share This