Un impianto da 1,4 megawatt, interamente realizzato con i pannelli solari. È questo il segreto che ha reso auto-sufficienti energeticamente gli abitanti dell’isola Ta’u delle Samoa Americane, nell’arcipelago del Pacifico.
Non a caso è definita “l’isola nel sole” in cui vi abitano 600 persone, il cui del fabbisogno energetico è coperto al 100% interamente da energie rinnovabili, risparmiando circa 109.000 litri di diesel all’anno che prima erano necessari per il sostentamento dell’isola. Nel caso di mancanza di sole, l’isola riesce a rimanere attiva per ben 3 giorni grazie alla rapidità di ricarica dei pannelli.
Questo progetto è stato realizzato da “Solar City”, una tra le aziende più attente e innovative del settore delle rinnovabili e recentemente acquisita da Tesla.
Un progetto interessante che potrebbe espandersi a numerose altre isole dell’arcipelago.

Share This