Ivanpah Solar Electric Generating System è il più grande impianto solare termodinamico al mondo, costituito da 300.000 specchi gestiti da controllato da una computer. Questi specchi dirigono la radiazione solare a caldaie posizionate in cima tre torri, dove il vapore solare prodotto viene sfruttato per azionare una turbina e generare elettricità. Situato nel deserto del Mojave della California, a circa cinque miglia dal confine California con ilNevada, è i grado di generare elettricità sufficiente per servire più di 140.000 case durante le ore di maggior sole della giornata, e riduce le emissioni di oltre l’anidride carbonica (CO 2) 400.000 tonnellate all’anno.
È stato progettato da Brigh tSource Energy e finanziariamente sostenuto da NRG Energy , Google e il Department of Energy (DOE), il progetto $ 2.2 miliardi di dollari è una meraviglia di ingegneria.
Molte fonti d’informazione considerano il progetto però non di punto di riferimento ed auspicano possa essere il primo e l’ultimo del suo genere per diverse ragioni.
Prima tra tutte il forte impatto ecologico. La quantità di terra necessaria per tale impianto presenta una serie scoraggiante di preoccupazioni ambientali come, ad esempio, la delocalizzazione delle tartarughe del deserto e gli innumerevoli casi di mortalità degli uccelli. Il progetto utilizza inoltre un volume significativo di acque sotterranee usate per lavare tutti gli specchi regolarmente.
Ivanpah Solar Electric Generating System non include alcun accumulo di energia offrendo solo un massimo di sei ore di energia finchè il sole non cala.
Sarà questo il più grande impianto termico solare del mondo ad essere un successo od un fallimento?

Share This