Secondo il rapporto Istat 2016 quasi un terzo delle famiglie italiane non ha accesso ad internet da casa. Il Paese è a meno sei punti percentuali rispetto alla media europea (83%) per diffusione della banda larga.
Rispetto al 2015 è aumentata dal 66,2% al 69,2% la quota di famiglie che dispone di un accesso a Internet da casa.
La fascia d’età delle persone che frequentano maggiormente il web si aggira tra i 15-24enni, il 91% di coloro che accedono ad internet. Rispetto al 2015 aumenta anche la percentuale degli individui tra 60-64 anni che si connettono alla rete, da 45,9% a 52,2%.
Per quanto riguarda la differenza di genere, si è registrato un livellamento. Il gap nel 2010 fra uomini e donne nell’utilizzo di internet in Italia era di 11 punti percentuali , divenuto di 8,6 nel 2016.
Nonostante questa crescita l’Italia si colloca in fondo alla classifica europea per diffusione della banda larga.
Di certo un dato non incoraggiante.

Share This