Il 2 dicembre 2016 Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, ha ottenuto il via libera da Consiglio per l’attuazione del progetto Wi-Fi4Eu.
La Commissione europea intende promuovere la libera connettività Wi-Fi per i cittadini e visitatori in spazi pubblici come parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, centri di salute e musei in tutta Europa.
L’Ue ha previsto lo stanziamento di 120 milioni di euro per supportare tale progetto.
L’Unione europei finanzierà l’installazione di punti di accesso wireless locale, al beneficiario il compito di mantenere il servizio.
Grazie a queste connessioni locali gratuite, anche coloro che generalmente potrebbero incontrano le maggiori difficoltà a connettersi ad internet, come ad esempio disoccupati ed anziani, avranno l’opportunità di sperimentare i vantaggi della banda larga ad alta velocità.
Verrà lanciata prima dell’estate dell’anno prossimo una gara per progetti che permettano a tutte le autorità locali Ue di avere un voucher e fornire l’accesso a un internet di alta qualità.
Al fine di ricevere un finanziamento, i provider WiFi dovranno offrire una connettività ad alta velocità sopra i 30Mbps.
Jean-Claude Juncker nel suo discorso sullo stato dell’Unione ha sottolineato la necessità di investire nella connettività e di creare un quadro normativo che incoraggi gli investimenti nel settore delle telecomunicazioni.

Share This